Dal mondo / Medioriente

Iraq: cecchino entra nella storia, colpisce nemico da 3,5 Km.
23/06/2017, 17:22

La notizia viene riportata dalla Stampa

Iraq: cecchino entra nella storia, colpisce nemico da 3,5 Km.

BAGDAD (IRAQ) - Alle volte anche uccidere in guerra può avere un risvolto spettacolare e unico. L'ha dimostrato un cecchino canadese che un mese fa (ma si è saputo solo oggi) è riuscito ad uccidere un appartenente all'ISIS da quasi tre chilometri e mezzo di distanza. Si tratta di una impresa veramente incredibile, soprattutto se si pensa che di solito i fucili da cecchino sono pensati ...

Abu Mazen vuole colpire Hamas e Israele i palestinesi

Gaza: due milioni di persone senza elettricità tra l'indifferenza generale

21/06/2017, 10:55 -
GAZA - Due milioni di persone, chiuse in quella immensa prigione che è la Striscia di Gaza, da alcuni giorni sono senza elettricità. Il tutto nasce dalla interminabile lotta tra l'Autorità nazionale palestinese guidata dal presidente palestinese Abu Mazen e Hamas. Per fare pressione, il primo ha smesso di pagare l'elettroicità che da Israele viene trasferita a Gaza; e Israele ha smesso di fornire elettricità. Per capire, bisogna ricordare che Gaza è chiusa da un muro che la circonda completamente, muro che è sorvegliato dai ...

L'Iran colpisce una base ISIS con missili

Siria: aerei Usa abbattono aereo siriano in azione contro l'ISIS

19/06/2017, 09:29 -
DAMASCO (SIRIA) - Continua l'escalation in Siria. Un aereo siriano è stato colpito e abbattuto da alcuni F-18 Hornet statunitensi, che l'hanno colpito a tradimento dopo un'azione di attacco contro le truppe che stanno attaccando l'esercito siriano. Secondo gli Usa, che hanno rivendicato l'attacco, l'aereo siriano ha attaccato le truppe curde che stanno attaccando Raqqa; ma in realtà l'abbattimento è avvenuto ben lontano da quella zona. Purtroppo era inevitabile che accadesse: il fatto che le truppe dell'ISIS combattano contro l'esercito siriano a fianco dei mercenari ...

Ma per ora non ci sono conferme neutrali

Russia: "Forse abbiamo ucciso al Baghdadi"

16/06/2017, 16:35 -
RAQQA (SIRIA) - Secondo quanto riferisce il Ministero della Difesa russo, il leader dell'ISIS Abu Bakr al Baghdadi potrebbe essere stato ucciso il 28 maggio scorso. In quella data aerei russi hanno bombardato a Raqqa alcuni edifici, durante una riunione di leader dello Stato Islamico. E durante quel raid potrebbe aver trovato la morte il capo dell'ISIS. Ma mancano conferme di qualsiasi tipo, tanto che anche i russi lo affermano con mille cautele. L'Osservatorio dei diritti umani in Siria (ufficialmente una ong "ben informata" su quello che avviene in Siria, in realtà un ufficio a ...

Attaccati anche i pellegrini al santuario di Khomeini

Iran: kamikaze nel Parlamento. Ci sono almeno 10 morti

07/06/2017, 11:40 -
TEHERAN (IRAN) - Ancora un attacco di matrice terroristica contro l'Iran. Questa volta gli attentatori non si sono limitati a mettere una bomba davanti ad una moschea o altro luogo affollato, ma hanno attaccato due luoghi simbolo del Paese. Un uomo infatti è riuscito ad entrare nel Parlamento iraniano con un mitra e ha aperto il fuoco su un gruppo di persone, ferendo una guardia e altri due civili. Secondo alcuni testimoni sarebbe poi scappato; ma secondo altri è ancora asserragliato nel Parlamento con ostaggi. Contemporaneamente, un commando di quattro persone si ...

Con Riad anche Bahrein, EAU ed Egitto

L'Arabia Saudita guida la crociata contro il Qatar

L'accusa è che finanzia il terrorismo

05/06/2017, 09:16 -
RIAD (ARABIA SAUDITA) - Con una decisione a sorpresa, l'Arabia Saudita, il Bahrein, gli Emirati Arabi Uniti e l'Egitto hanno chiuso i rapporti diplomatici con il Qatar. L'accusa per il ricco Paese arabo è di sostenere il terrorismo, dall'ISIS, ad Al Qaeda ed ai Fratelli Musulmani. Tutti gruppi che, secondo l'Arabia Saudita, sono sostenuti dall'Iran. Sono stati interrotti tutti i voli verso il Qatar ed è ...

Una autobomba è esplosa nei pressi di una gelateria

Iraq: attentato dell'ISIS a Bagdad, 13 morti

30/05/2017, 10:12 -
BAGDAD (IRAQ) - Ancora una volta lo Stato Islamico decide di colpire i fedeli musulmani all'inizio del Ramadam, uno dei loro periodi più sacri. Questa volta lo fa a Bagdad, la capitale dell'Iraq. Una autobomba è esplosa davanti ad una gelateria, uccidendo 13 persone e ferendone almeno 20. L'autobomba è stata fatta esplodere con un comando a distanza, nel momento in cui il locale si stava riempiendo. Infatti, come sempre avviene durante il Ramadam, al tramonto la gente va nei locali o nelle case degli amici, dopo una giornata di digiuno. Ed è stato proprio in ...

Il kamikaze convinto a non farsi esplodere dalle vittime

Dal Kuwait, un messaggio d'amore contro il terrorismo islamico

29/05/2017, 10:11 -
KUWAIT - Un video di grande impatto, quello creato dalla compagni atelefonica Zain, con sede in Kuwait. Mostra un kamikaze che prepara una bomba e la indossa, accingendosi a far esplodere il suo obiettivo. Ma "incontra" i parenti delle vittime di altri attentati o le vittime stesse che lo invitano a non farlo perchè è contrario a quanto scritto nel Corano. Le frasi sono chiare: "Convinci gli altri in modo mite e non con la forza", "Bombardiamo la violenza con la misericordia", e così via. E' un messaggio che va oltre la semplice ...

Stipulati accordi militari con l'Arabia Saudita per 110 mld

Trump vola in Israele per confermare l'appoggio militare

22/05/2017, 09:38 -
TEL AVIV (ISRAELE) - Questa mattina l'Air Force One porterà il Presidente statunitense Donald Trump dalla capitale dell'Arabia Saudita Riyad alla capitale israeliana Tel Aviv. Un caso anomalo, dato che non ci sono collegamenti diretti tra i due Paesi (anche se in realtà c'è un buon livello di rapporti commerciali, tra i due Paesi; ma avvengono attraverso la Giordania). Trump lascia l'Arabia Saudita dopo aver stipulato accordi commerciali in materia di armi per 110 miliardi. Soprattutto aerei, carri armati e munizioni, per poter continuare gli attacchi allo ...

Il primo può contare su religiosi, militari e sugli "ultimi"

Iran al voto: il conservatore Raisi sfida Rohani

19/05/2017, 17:34 -
TEHERAN (IRAN) - Alle 8 di questa mattina (ora locale) sio sono aperte le urne in Iran, per scegliere il nuovo presidente. Ci sono quattro candidati in lizza, tra cui il presidente uscente, Houssein Rohani. Ma la rielezione non è scontata, dato il buon successo che nei sondaggi ha ottenuto il conservatore Ebrahim Raisi, un religioso di 56 anni. E' entrato nella competizione elettorale quasi in punta di piedi, ma è riuscito a conquistare il voto di diversi strati della popolazione: non solo i religiosi e i militari, ma anche gli strati più bassi della ...

Altre notizie