Dal mondo / Medioriente

Siria: i curdi e l'esercito siriano scacciano l'ISIS da Raqqa
16/10/2017, 09:04

Ma l'Iraq sta per sferrare un attacco alle spalle dei curdi

Siria: i curdi e l'esercito siriano scacciano l'ISIS da Raqqa

RAQQA (SIRIA) - La tenaglia formata dai peshmerga curdi e dall'esercito siriano, che ha isolato Raqqa per mesi dal resto della Siria, è riuscita nel suo scopo: le forze dello Stato Islamico si sono indebolite e i curdi hanno potuto attaccare con poche perdite, riuscendo a scacciare la maggior parte dei combattenti e dei foreign fighters dalla città. Restano diverse decine di combattenti (per ...

Mosca prende le distanze dai due

Siria: l'Isis afferma di aver catturato due mercenari russi

05/10/2017, 17:47 -
DEIR EZ ZOR (SIRIA) - L'Isis ha diffuso un video che mostra due persone (una ammanettata, l'altro con evidenti contusioni sul viso; entrambe vestite con un semplice vestito grigio) che sarebbero mercenari russi. Sarebbero stati catturati di miliziani islamici nei pressi di Deir Ez Zor, città siriana ancora nelle mani dell'Isis. I due si sono presentati con nomi russi: uno ha detto di chiamarsi Roman Vasilievic Zabolotny (i russi sono soliti mettere tra nome e cognome il nome del padre con la desinenza "ic", che significa "figlio di", ndr) e di essere di Rostov; l'altro di ...

Una nuova legge per la modernizzazione del Paese

Arabia Saudita: il re vara la patente per permettere alle donne di guidare

27/09/2017, 10:49 -
RYAD (ARABIA SAUDITA) - Il re saudita Salman ha varato per decreto una nuova legfge che autorizza le donne a guidare. L'Arabia Saudita era l'unico Paese dove ancora esistesse questo divieto. Era motivato dai teologi waabiti, la corrente islamica prevalente nel Paese. Si tratta di una delle correnti più estremiste del mondo islamico, che nega alle donne qualsiasi diritto. Solo pochi giorni fa uno di questi teologi aveva detto che le donne hanno un quarto del cervello di un uomo; questo rende l'idea di come la pensino. Per questo la legge varata dal re è un notevole ...

L'accusa arriva da una statunitense

Siria, "aerei russi bombardano civili". Ma Mosca smentisce

27/09/2017, 09:34 -
IDLIB (SIRIA) - Si ricomincia sui mass media occidentali con la campagna anti-Assad. Questa volta si tratta di una intervista - ripresa dal New York Times, dall'Indipendent e dal Guardian - ad una cittadina americana, Rania Kisar, spacciata per una "dissidente anti-Assad"... ma residente negli Usa e proprietaria di una casa lì. La Kisar ha riferito di bombardamenti continui sulla città di Idlib, anche 100 al giorno, diretti contro scuole e ospedali, che nell'ultima settimana avrebbero fatto 58 morti. Mosca ha subito smentito, ricordando come loro stanno rispettando ...

Un vero plebiscito con il 78% di affluenza

Iraq: referendum indipendenza Kurdistan, il 93% a favore

26/09/2017, 13:12 -
BAGHDAD (IRAQ) - SI è svolto senza incidenti, anche se in un clima di tensione, il referendum per l'indipendenza del Kurdistan iracheno da Baghdad. I dati provvisori parlano di una affluenza del 78%, pari a circa 4 milioni di curdi che sono andati a votare. I sì, secondo i primi risultati, sono circa il 93% del totale: un vero plebiscito. Ma il governo iracheno non è rimasto a guardare. Ha ordinato la sospensione delle attività di ogni società pubblica nella zona curda e il Parlamento ha votato una mozione che impegna il primo ministro a ...

L'uomo ha agito ad un check point illegale

Cisgiordania: tre soldati israeliani uccisi con l'attentatore

26/09/2017, 09:10 -
HAR HARDAR (CISGIORDIANIA) - Tre soldati israeliani sono stati uccisi all'esterno di Hart Hardar, una delle tante colonie illegali che Israele ha costruito su terra palestinese dopo aver distrutto la città preesistente e sterminati gli abitanti. Secondo quanto accertato, un palestinese di 37 anni si è avvicinato al check point con regolare permesso di lavoro. Quando i soldati si sono accorti che c'era qualcosa che non va, il palestinese ha estratto una pistola e ha aperto il fuoco, uccidendo tre soldati e ferendone un quarto, prima che la reazione degli altri ...

Preoccupazione nei Paesi vicini

Iraq: al via il referendum per l'indipendenza del Kurdistan

25/09/2017, 11:27 -
BAGHDAD (IRAQ) - E' iniziato alle 7 di questa mattina (ora italiana, in Iraq erano le 8) il referendum nel Kurdistan iracheno per decidere se rendersi autonomi dal Paese oppure no. Una scelta di rottura, duramente contestata dal governo iracheno che però non ha avuto il potere di impedirlo. Sono oltre 5 milioni i curdi chiamati al voto; e le attese sono per un'alta affluenza. Ma il Kurdistan si divide in quattro Paesi: Iraq, Iran, Siria e Turchia. E questo referendum ha allertato i Paesi vicini. Tanto che l'Iran ha deciso di bloccare le frontiere sia via terra che via ...

L'Iran rafforza il proprio impianto difensivo

Iran: "Per difendere la nostra patria non chiediamo permessi a nessuno"

22/09/2017, 17:45 -
TEHERAN (IRAN) - Nel corso di una parata militare a Teheran, fatta per commemorare la guerra scatenata dall'Iraq contro l'Iran nel 1980, il presidente Hassan Rohani ha risposto alle critiche di Usa e Francia sul rafforzamento degli armamenti: "Che lo vogliate o meno, rafforzeremo le nostre capacità militari, come deterrente. Per difendere la nostra patria non chiediamo permesso a nessuno". In realtà, lo schieramento missilistico iraniano è solo difensivo. E non può essere che difensivo. Gli italiani non lo sanno, ma esistono due fatwa di Khomeini (e ...

Ma le pressioni internazionali stanno pesando

Sceicco saudita: le donne non possono guidare perchè hanno un quarto di cervello

21/09/2017, 18:24 -
RYAD (ARABIA SAUDITA) - "Le autorità darebbero la patente a un uomo che dimostra di avere solo metà cervello? E perchè mai dovrebbe darla alla donna che ne ha solo un quarto. Ovviamente non è colpa sua, ma è un aspetto fisiologico". Queste parole dello sceicco saudita Saad Al Hajry, presidente del Consiglio della fatwa della provincia di Asir, hanno destato molto scalpore sui social network, dove è stata immediatamente diffusa. Anche nella stessa Arabia Saudita dove le pressioni internazionali stanno cambiando la mentalità ...

L'Isis colpisce ancora dei fedeli musulmani

Nassirya: oltre 50 morti in un attentato contro pellegrini iraniani

14/09/2017, 16:46 -
NASSIRYA (IRAQ) - ANcora un attentato dello Stato Islamico contro persone inermi. L'attacco è stato sferrato ad un posto di blocco a Nassirya, ed è avvenuto in due fasi. In una prima fase, un gruppo di persone armate hanno sparato su civili e poliziotti con i loro kalashnikov. Poi, all'improvviso hanno fatto esplodere una autobomba, che ha creato il danno finale. Il bilancio provvisorio è di 50 morti e 80 feriti. Ma è destinato ad aumentare, dato che probabilmente ci sono persone che sono ancora sepolte dalle macerie. La maggior parte delle ...

Altre notizie

Cerca notizia