Dal mondo / Medioriente

Siria: nuovo attacco dei mercenari dell'Els contro l'esercito
21/03/2017, 10:18

Respinti gli attacchi, ma cosa succederà?

Siria: nuovo attacco dei mercenari dell'Els contro l'esercito

DAMASCO (SIRIA) - Mentre il grosso dell'esercito siriano è impegnato nel nord della Siria a combattere contro Al Nusra e contro lo Stato Islamico, i mercenari del sedicente "Esercito Libero Siriano" (un esercito di mercenari addestrati ed armati dagli Usa) ha sferrato un attacco a Damasco, nel tentativo di conquistare il quartiere industriale della città. E' stato un attacco portato con esplosivi e ...

Nuova azione di guerra decisa dal governo di Tel Aviv

Israele bombarda la Siria, ignoto il numero dei morti

17/03/2017, 18:17 -
TEL AVIV (ISRAELE) - Continuano gli attacchi aerei di Israele contro i Paesi vicini. Questa volta, secondo quanto riporta Ynet, gli aerei israeliani hanno bombardato "una fornitura di carattere strategico" diretta agli Hezbollah in Libano. In realtà, Israele raramente bombarda obiettivi puramente militari, troppo ben difesi. In questo caso invece i siriani si sono limitati a lanciare alcuni missili antiaerei di vecchio tipo, che difficilmente avrebbero raggiunto gli aerei. Ma Israele ha voluto comunque testare sul campo, per la prima volta, i missili antiaerei Arrow-3. Si ...

Mosca accusa Washington: "E' stato un missile"

Siria: raid aereo colpisce moschea. 46 morti

17/03/2017, 18:04 -
AL-JINA (SIRIA) - Un attacco aereo ha colpito una moschea ad al-Jina, un paese vicino ad Aleppo, la seconda città della Siria, facendo 46 morti, secondo i dati del sedicente "Osservatorio sui diritti umani in Siria". La zona è sotto il controllo degli estremisti islamici di Al Nusra e del sedicente "Esercito Libero Siriano". E' una zona dove sono stati condotti diversi raid aerei sia dai siriani che dai russi. E anche gli Stati Uniti hanno affermato di aver bombardato quella zona, ma di aver colpito un edificio che è a 15 metri di distanza da una moschea che è ...

L'esercito dell'IS si chiude su se stesso

Siria: l'esercito riconquista Palmira

02/03/2017, 17:13 -
PALMIRA (SIRIA) - L'esercito siriano ha nuovamente riconquistato la città di Palmira, classificata dall'UNESCO come patrimonio storico dell'umanità. La notizia è stata data dal portavoce del Ministro degli Esteri russo all'agenzia Interfax; a sua volta la notizia è arrivata dal Ministero della Difesa siriana. Palmira era stata conquistata dallo Stato Islamico nel maggio del 2015, poi l'esercoito siriano l'aveva liberata nel marzo 2016. Approfittando del fatto che il grosso dei militari erano impegnati nella liberazione di Aleppo, lo Stato Islamico ...

Attaccata Amazon: "Stop ai libri negazionisti"

Israele vuole imporre la censura sui libri in tutto il mondo

27/02/2017, 09:42 -
TEL AVIV (ISRAELE) - Ancora una volta, Israele dimostra la sua volontà di imporre al resto del mondo cosa si può fare e cosa no. Questa volta l'obiettivo è Amazon, rea di vendere libri giudicati "negazionisti". A protestare è lo Yad Vashem, il Memoriale dell'Olocausto di Gerusalemme. Naturalmente, sono loro che decidono quale sia un libro "negazionista". In Italia la maggior parte di questi libri sono già vietati. La legge varata nel 2016 contro il negazionismo vieta di vendere libri storici che non riportino la versione imposta negli ...

Secondo il governo, HRW è una Ong pro-palestinesi

Israele nega l'accesso ai rappresentanti di Human Rights Watch

24/02/2017, 17:31 -
TEL AVIV (ISRAELE) - Ancora una volta il governo israeliano dimostra la propria allergia al più semplice ed elementare rispetto dei diritti umani. Infatti il governo ha negato l'accesso nel Paese ad Omar Shakir, direttore di Human Rights Watch per Israele e Palestina, accusandolo di fare propaganda per i palestinesi e di danneggiare Israele. Già dal 2010 i membri di HRW non possono più accedere a Gaza e testimoniare lo stato in cui sopravvivono a stento i palestinesi, 2 milioni di persone chiuse nel più grande campo di concentramento della ...

La pena non sarà scontata, il soldato è libero

Israele: uccise palestinese inerme, soldato condannato a 18 mesi

22/02/2017, 10:49 -
TEL AVIV (ISRAELE) - Il soldato israeliano Elor Azaria è stato condannato da un Tribunale israeliano a 18 mesi di reclusione per aver ucciso un palestinese a sangue freddo con un colpo in testa. I fatti avvennero nel novembre 2016: lui e un commilitone prima spararono ad Abdel Fattah Al Sharif, 21 anni, sostenendo che li aveva aggrediti con un coltello. Poi accortosi che il ragazzo palestinese era agonizzante ma non ancora morto, si è avvicinato e gli ha sparato un colpo in fronte a bruciapelo. Secondo i giudici, questo è stato un omicidio ...

Ma come al solito, oltre alle parole il nulla

Onu e Ue contro Israele: "Violato il diritto internazionale"

08/02/2017, 09:01 -
TEL AVIV (ISRAELE) - Ha destato molte reazioni negative la decisione di Israele di legittimare 4000 insediamenti illegali costruiti in Cisgiordania su terre private di proprietà dei palestinesi. I primi a reagire sono stati i rappresentanti dell'Autorità Nazionale Palestinese, che hanno definito "inaccettabile" la legge, anche perchè viola una risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell'Onu. Inoltre l'Olp ha ricordato che il continuo espansionismo israeliano sulle terre palestinesi è l'ostacolo più grande per il raggiungimento di una soluzione di ...

L'unica prova, testimonianze di non si sa chi...

Amnesty accusa la Siria di "13 mila esecuzioni segrete"

07/02/2017, 10:12 -
DAMASCO (SIRIA) - Secondo un rapporto diffuso da Amnesty International, in Siria tra il 2011 e il 2015 sarebbero state uccise almeno 13 mila persone. Si tratterebbe di persone - per lo più civili - prelevate nottetempo dalle carceri, a 50 per volta, picchiate ed impiccate. E quetso perchè Assad avrebbe intrapreso una politica di sterminio della sua stessa gente, sottolinea Amnesty International. Naturalmente, non è dato sapere quali prove ci siano a sostegno di tali afferamzioni. Si sa solo che sarebbero interviste 84 persone, che avrebbero riferito queste ...

La legge un nuovo schiaffo alla pace

Israele legalizza 4000 insediamenti su terre dei palestinesi

07/02/2017, 10:04 -
TEL AVIV (ISRAELE) - Continua imperterrita l'offensiva territoriale israeliana, senza guardare in faccia a nessuno. E così la Knesset (il Parlamento israeliano) ha approvato una legge che legalizza 4000 insediamenti illegali costruiti dagli israeliani su terre private dei palestinesi. La legge, formalmente, prevede per i palestinesi risarcimenti in terreni situati in altre zone oppure risarcimenti in denaro a quotazioni superiori a quelle di mercato. Ma è chiaro che se nessuno pagherà, i palestinesi non potranno far valere le loro ragioni davanti ad alcun ...

Altre notizie