Dal mondo

Corte Ue: la Gran Bretagna può revocare la Brexit quando vuole
11:01

Sentenza per certi versi storica

Corte Ue: la Gran Bretagna può revocare la Brexit quando vuole

BRUXELLES (BELGIO) - La Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha snetenziato che la decisione della Gran Bretagna di uscire è revocabile in qualsiasi momento, finchè non si raggiunge un diverso accordo tra le parti. Tecnicamente, il concetto è che, essendo l'uscita stata notificata dalla Gran Bretagna unilateralmente, altrettanto unilateralmente la Gran Bretagna può revocarla. La ...

Trump nomina il Ministro alla Giustizia

Usa sconfitta all'Onu: niente risoluzione contro Hamas

07/12/2018, 16:14 -
NEW YORK (USA) - Sconfitta diplomatica di misura per gli Usa (e per Israele, che era il diretto interessato; gli Usa come al solito hanno fatto solo da portavoce) all'Onu: una risoluzione non vincolante presentata dall'ambasciatrice statunitense Nikky Haley che condannava Hamas per il lancio di razzi contro Israele non è passata. Ma questo solo grazie al Qatar, che ha presentato e ottenuto che ci fosse una maggioranza qualificata dei due terzi. Solo 87 Paesi hanno votato a favore mentre 57 hanno votato contro e 33 si sono astenuti. E questo sarà l'ultimo ...

Una mossa disperata per combattere il crollo demografico

Giappone: se ti trasferisci, ti regalano la casa

06/12/2018, 17:29 -
TOKYO (GIAPPONE) - E' dagli anni '80 che il calo democrafico in Giappone è sempre più allarmante. In quasi quarantanni, un terzo della popolazione è semplicemente svanita, tra le pochissime nascite rispetto alle persone morte e la quasi totale assenza di immigrazione. Per capirci, un recente studio afferma che nel 2040 ci saranno 900 città completamente vuote. Attenzione, non 900 palazzi, sono 900 città piccole e medie. Per questo la città di Okutama, nella città metropolitana di Tokyo (a 2 ore di treno dalla capitale), ha ...

Si rischia di avere una GB legata per sempre alla Ue

La May imbarazzata dal rapporto legale sulla Brexit

06/12/2018, 16:48 -
LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Si è scoperto perchè la May ha bloccato così a lungo il parere legale del general attourney (il consulente legale del governo) Geoffrey Cox. E' bastato leggere quel rapporto - che la May ha dovuto rendere noto dopo la censura del Parlamento - per capire il motivo. Secondo Cox, infatti, l'accordo stipulato crea due gravissimi problemi. Il primo è che di fatto lascia l'Irlanda del Nord nell'Unione Europea, con il rischio che la prospettiva sia così allettante da convincere i nordirlandesi a separarsi dal resto della Gran ...

L'arresto è avvenuto in Canada il primo dicembre

Usa: arrestato il numero 2 di Huawei. E' crisi diplomatica

06/12/2018, 16:17 -
WASHINGTON (USA) - La crisi commerciale tra Stati Uniti e Cina rischia di diventare una crisi diplomatica. Infatti il primo dicembre scorso è stata arrestata in Canada Meng Wanzhou, figlia del fondatore della Huawei (società che produce telefonini, televisori ed altri prodotti di elettronica) e attuale amministratore delegato della società. L'accusa è quella di non aver interrotto i rapporti commerciali con l'Iran, come previsto dalle sanzioni Usa. Infatti c'è questo perverso meccanismo per cui gli Usa colpiscono tutte le società che fanno ...

E' l'ultima proposta del governo di destra

La Danimarca come Hitler: un'isola per confinare i migranti

05/12/2018, 13:11 -
COPENAGHEN (DANIMARCA) - Continua la campagna anti-migranti del governo danese, con una maggioranza di destra. L'ultima novità è la proposta di trasferire i migranti irregolari o che delinquono nell'isola di Lindholm, una delle isole dell'arcipelago danese. L'isola è sede di un istituto di ricerca veterinaria ed è collegata alla terraferma solo da un ferry boat, chiamato "Virus". Secondo la proposta (che è una misura propagandistica, in vista delle elezioni legislative dell'anno prossimo) l'isola non sarebbe una prigione, dato che le persone trasferite ...

La decisione senza preavviso

Cisgiordania: Israele demolisce una scuola per bimbi palestinesi

05/12/2018, 12:41 -
AL KHALILI (CISGIORDANIA) - Ancora una volta, l'esercito israeliano interviene contro i palestinesi. Questa mattina un bulldozer dell'esercito ha raso al suolo una scuola, che doveva aprire tra un paio di giorni, e che doveva servire quasi 200 bambini. La scuola si trova vicino la città di Al Khalili, nel nord di Israele. La zona è stata dichiarata zona militare chiusa e quindi l'accesso è permesso solo ai militari israeliani. Da notare che quella della scuola è quella che viene denominata "area C", che comprende il 60% della Cisgiordania e ...

La May non ha reso noto il parere legale sulla Brexit

Brexit: la Camera denuncia il governo per "oltraggio"

05/12/2018, 09:38 -
LONDRA (GRAN BRETAGNA) - E' una cosa che non è mai successa nell'ultimo secolo: il governo britannico censurato per "oltraggio al Parlamento" dalla Camera dei Comuni. Alla base, ancora una volta la Brexit. Più propriamente, il rifiuto che la premier Theresa May ha finora opposto alla pubblicazione del parare legale dell'"Attourney general" (l'addetto legale che si occupa dei documenti del governo e del Parlamento) Geoffrey Cox. Di fronte a questa levata di scudi (che ha visto voti a favore anche nel proprio partito) la May ha deciso di rendere pubblico il parere ...

Evacuate le zone costiere

Terremoto di grado 7,5 in Nuova Caledonia. Scongiurato pericolo tsunami

05/12/2018, 09:25 -
NUOVA CALDONIA - Forte terremoto al largo della Nuova Caledonia alle 15.18 ora locale (le 5.18 in Italia). Secondo i sismografi, il terremoto ha raggiunto i 7,5 gradi della scala Richter ed ha avuto l'epicentro a poco più di 150 Km. da Tadine. Il terremoto è stato relativamente vicino alla superficie, a soli 15 Km. di profondità. Per questo è stato lanciato un allarme tsunami ed è stata disposta l'evacuazione di tutte le zone costiere. Ed effettivamente le aree costiere della Nuova Caledonia e di Vanuatu sono state colpite da onde alte da 1 a 3 ...

La protesta: "Posso cambiare sesso ma non età?"

Rifiutata dal Tribunale la richiesta di un uomo di abbassarsi l'età

04/12/2018, 10:55 -
L'AJA (OLANDA) - E' andata male a Emile Ratelband, l'uomo di 69 anni che aveva presentato ricorso per ottenere legalmente la riduzione della sua età, da 69 a 49 anni. Per evitare l'accusa di farlo per motivi economici, aveva dichiarato di essere disposto a rinunciare ai suoi diritti pensionistici. Ma questo non è bastato ai giudici che hanno respinto la sua richiesta. Nella sentenza, i giudici specificano: "Ogni sorta di diritti e doveri, quali il diritto di voto o l’obbligo di frequentare la scuola dipendono dall’età di una persona, e non dal suo nome o ...

Altre notizie

Cerca notizia