Economia e finanza / Mercati

Draghi: da settembre la Bce presterà soldi alle banche a tasso agevolato
07/03/2019, 16:06

Finito il QE, partono nuovi aiuti all'economia europea

Draghi: da settembre la Bce presterà soldi alle banche a tasso agevolato

FRANCOFORTE (GERMANIA) - Il governatore della Bce Mario Draghi ha annunciato un nuovo periodo di aiuti per l'economia europea. Appena terminato il Quantitative Easing (acquisto di titoli di Stato e di società economicamente solide, per dare più liquidità alle banche e alle società), la Bce da settembre riprenderà ad erogare prestiti alle banche a condizioni vantaggiose. L'operazione, ...

Internazionalizzazione, al via il Med Blue Economy a Napoli

14/02/2019, 16:54 -
Si terrà a Napoli, dal 14 al 16 febbraio, al Palazzo di Corte di Palazzo Reale, la Med Blue Economy, manifestazione organizzata dalla Confederazione italiana per lo sviluppo economico (Cise) per promuovere la internazionalizzazione delle imprese italiane nei paesi del Mediterraneo. Nel corso della convention, giunta alla terza tappa dopo La Valletta e Tunisi, verranno illustrati i progetti volti a favorire investimenti, attrarre capitali esteri e assistere le imprese intenzionate a internazionalizzare la propria attività.

Tutto sul rame e sulla sua quotazione attuale

23/11/2018, 13:38 -
Non possiamo negare che negli ultimi anno il numero di furti di rame sia incrementato vertiginosamente: ciò stimola a riflettere su quanto valga effettivamente il prezioso rosso al kg. Qual è la sua quotazione attuale? Conviene investire sul rame usato? In questa guida scopriamo tutte le caratteristiche, gli aspetti riguardanti il prezzo del rame e le sue prospettive.  Rame: qual è il suo prezzo? Si sa il rame, come l’oro, il platino e l’argento è tra i metalli preziosi e le commodities può gettonate e predilette dai trader che hanno capitali da investire. Negli ultimi anni, non è difficile assistere ai furti di rame e, questi continui episodi divenuti all’ordine del giorno, ci ...

Continua la fuga di capitali esteri

A settembre gli stranieri hanno ceduto 1,6 miliardi di titoli di Stato

19/11/2018, 13:25 -
ROMA - Continua la fuga di capitali esteri dall'Italia. A settembre gli investitori esteri hanno ceduto 1,6 miliardi di euro in titoli di Stato. E' una notizia collegata al balzo dello spread che ha raggiunto e superato quota 300. L'aumento dello spread è collegato ad una minore richiesta di titoli di Stato. E con queste cifre, è evidente da cosa dipenda questa minore richiesta. Si tratta del quarto mese consecutivo in cui c'è questo calo. Ed è un andamento iniziato con la nascita di questo governo, che non riscuote fiducia all'estero. Ci si ...

Lo spread intanto raggiunge i 340, record da oltre 5 anni

Ad agosto gli investitori stranieri continuano a scappare: -17 miliardi

19/10/2018, 16:10 -
MILANO - Continua la fuga di capitali stranieri dall'Italia. Ad agosto, altri 17 miliardi di euro hanno preso il volo. Si tratta di soldi investiti in titoli di Stato italiani, che adesso sono passati in mani italiani. Ma per quanto tempo si troveranno acquirenti, se questa fuga di capitali continua? Finora la Bce, con i suoi acquisti, ha limitato la quantità di titoli di Stato in circolazione. Ma da settembre ha ridotto gli acquisti a 15 miliardi e da gennaio smetterà di acquistare i titoli di Stato. A quel punto che succederà? Intanto sui mercati lo ...

I Btp decennali a 3,7%

Spread oltre 315, mai così in alto dal 2013

09/10/2018, 14:24 -
MILANO - Continuano le tensioni sui mercati per i titoli di Stato italiani. Questa mattina lo spread tra i Btp italiani con scadenza a 10 anni, rispetto ai Bund tedeschi con la stessa scadenza, ha superato quota 315, per poi ripiegare sopra quota 310. Si tratta dei livelli più elevati mai raggiunti dal 2013, cioè dai tempi del governo Letta. E sono quasi 200 punti in più rispetto al 4 marzo scorso. Una enormità che stiamo pagando, giorno dopo giorno con interessi sempre maggiori sul debito. I Btp sono ormai arrivati vicini al 3,7% di interessi, ...

Risale lo spread, mentre Piazza Affari perde l'1,3%

05/10/2018, 18:42 -
MILANO - Risale, sia pur di poco, lo spread tra i Btp italiani a 10 anni e i Bund tedeschi della medesima durata. Infatti a fine seduta la differenza si fissa a 284 punti, con il tasso di interesse sui nostri titoli di poco sopra il 3,4%. Probabilmente, l'incertezza su quali saranno le reazioni dell'Europa e delle agenzie di rating comincia a lasciare nell'incertezza gli operatori di mercato, che si "muovono" poco e con attenzione. In ogni caso, bisogna ricordare che lo spread il 4 marzo era a 130 punti e il primo giugno (data di insediamento del governo Conte) era intorno ai 250. Quindi continua la sfiducia verso l'operato di questo governo.La debolezza dei titoli di Stato si ripercuote sul valore azionario delle banche, cosa che ha fatto scendere ...

I mercati non danno fiducia al governo italiano

Lo spread sfonda quota 300 in avvio di seduta. Ai massimi dal 2014

02/10/2018, 09:32 -
MILANO - Continua l'ondata di sfiducia dei mercati verso il futuro dell'economia italiana. E così lo spread rispetto i Bund tedeschi a 10 anni in apertura era già a quota 290, dopo che ieri aveva chiuso a 282 punti; e dopo un'ora ha sfondato quota 300, che non toccava dal 2014. I Btp a 10 anni hanno un rendimento del 3,4%. Sale anche lo spread per i Btp a 2 anni, che sono considerati gli indicatori più evidenti delle aspettative economiche di un Paese. Questa mattina il dato è ancora in salita e ha toccato i 221 punti, un altro dato che non veniva ...

Lo spread è sopra quota 280

Btp sopra il 3%. E' la prima volta dal 2014

30/08/2018, 16:16 -
MILANO - Rendimenti dei titoli di Stato italiani in salita, all'asta di oggi. I Btp a 5 anni sono stati piazzati al 2,44%, con un aumento di 67 punti base. Mentre i Btp a 10 anni sono stati piazzati al 3,25%, ben 37 punti base al di sopra dell'asta precedente. Ed è la prima volta dal 2014 che i Btp superano il 3%, con uno spread rispetto al Bund tedesco di 285 punti. Se si pensa che a maggio, cioè prima della formazione di questo governo, i tassi di interesse erano sotto il 2%, si capisce quanto la situazione sia problematica. E in questo senso, c'è ...

Colpiti soprattutto i titoli a medio termine

Spread verso quota 300, poi ripiega

29/05/2018, 10:47 -
MILANO - Pessima giornata per i titoli di Stato italiani. I mercati infatti non hanno nascosto la loro diffidenza nella possibilità che Carlo Cottarelli possa avere una maggioranza in Parlamento, col governo che sta costruendo. E hanno mandato alle stelle lo spread. Quello sui Btp a 10 anni è salito fino a oltre quota 200, ma è stato interessante il fatto che lo spread che è salito di più è stato quello sui Btp a due anni. Uno spread che fino a due settimane fa era intorno allo zero e che ieri era già intorno a 150, mentre ...

Altre notizie