Archivio notizie

Il CETA: tornano le bufale sui trattati commerciali
18/09/2019, 15:50

Il CETA: tornano le bufale sui trattati commerciali

Le bufale sono come gli zombie nei film: quando sei convinto di averli ammazzati, loro resuscitano e ti azzannano alle spalle. L'ultimo esempio è il CETA, il trattato commerciale tra Unione Europea e Canada. E' bastato che il Ministro dell'Agricoltura Teresa Bellanova lo nominasse che sui social si è scatenato l'inferno. In particolare, secondo i bufalari del web, il CETA avrebbe due ...

La legge proporzionale e la scissione di Renzi: ecco perchè l'Italia crolla

17/09/2019, 15:55 -
In questi giorni, ci sono stati due argomenti che, seppure non in maniera esplicita, hanno condizionato le discussioni politiche. La prima è esplosa questa mattina, con l'annuncio fatto da Matteo Renzi di voler lasciare il Pd. Già si sa che con lui andranno via una parte dei parlamentari e dei dirigenti del partito, dando luogo all'ennesima scissione della sinistra (volendo considerare il Pd di sinistra, cosa molto discutibile). La seconda resta sotto traccia ed è l'idea di fare una nuova legge elettorale, l'ennesima, ma questa volta completamente proporzionale. Sia ben chiaro: entrambi i fatti sono assolutamente legittimi. I partiti non sono prigioni e Renzi è libero di andarsene quando vuole. Alla stessa maniera, ...

La Lega a Pontida: uno spaccato del pericolo per l'Italia

16/09/2019, 16:01 -
Dopo quest'ultima edizione dell'annuale kermesse della Lega a Pontida, non possono esistere più scettici o disinformati. D'ora in poi chi sostiene la Lega lo fa perchè sostiene le sue azioni. Attenzione, non le dichiarazioni o le promesse elettorali di Salvini, ma le azioni. E mi riferisco a quanto visto a Pontida. Cioè mi riferisco all'aggressione al giornalista di Repubblica, che gli è costata una videocamera sfasciata da un pugno. Mi riferisco agli insulti antisemiti contro Gad Lerner. Mi riferisco agli insulti rivolti al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Tutti atteggiamenti non nuovi della Lega e che mostrano l'anima nazistoide del partito. E per di più si tratta di atteggiamenti avallati ...

E' il più grande sterminio dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, ma nessuno ne parla

11/09/2019, 16:03 -
Quando si parla del nazismo e della Seconda Guerra Mondiale, si parla sempre e quasi esclusivamente dei campi di concentramento e della Shoah (per usare il termine più noto e più razzista). E si punta il dito sui tedeschi, rei di quel massacro. Non solo su chi il massacro l'ha compiuto, ma anche su chi sapeva e non ne ha parlato. "Chi tace è già complice" è una delle frasi preferite da parte dei rappresentanti della Comunità Ebraica. Oggi toccherebbe a me puntare il dito, su chi sta organizzando un nuovo Olocausto. E toccherebbe a me dire: "Chi tace è già complice". Ammesso che qualcuno mi dia retta, cosa che non avviene. Eppure, bene o male la notizia è uscita su tutti i giornali, ...

Facebook insegna ai giudici e ai politici come funziona la Costituzione

10/09/2019, 15:54 -
La notizia è che Facebook ha fatto piazza pulita di molti account di estrema destra, legati a Casapound e Forza Nuova. Il motivo è tra quelli che Facebook indica quando si vuole segnalare un profilo: istigazione all'odio. Quindi tutto regolare. Oh, certo, naturalmente i diretti interessati non la pensano così. Iannone, Fiore e Di Stefano, giusto per citare i vertici di Casapound e Forza Nuova, hanno protestato, gridando al complotto dei poteri forti perchè protestavano contro il governo oppure al complotto ebraico gestito da Zuckerberg. In realtà, molto più prosaicamente hanno violato le regole di Facebook. Non c'è alcun complotto, ma solo la loro volontà di perseguire ideali ...

"Incitamento al suicidio da parte di un giornalista": il vittimismo di Salvini

09/09/2019, 15:57 -
In questi giorni sui mass media c'è stata polemica per un post scritto da un giornalista Rai, Fabio Sanfilippo (caporedattore a Radio Rai) su Facebook indirizzato a Matteo SalviniL'ex Ministro dell'Interno ha lamentato che quel post contiene un invito al suicidio e "usa mia figlia per colpirmi". E' bastato questo perchè la Rai e l'Ordine dei Giornalisti annunciassero la possibilità di provvedimenti disciplinari contro Sanfilippo. Ma è veramente così? Questo è il testo del post: "Caro Matteo Salvini, so che stai facendo finta di niente, anzi che spacci la disfatta per vittoria. Ma io sono stato un leale avversario sin dagli albori, quindi posso permettermi questa missiva aperta, nemico mio. Certo, vedere ...

Il governo Conte-bis: sarà la salvezza di Salvini o la sua fine?

04/09/2019, 15:54 -
Ormai è in dirittura di arrivo - salvo imprevisti dell'ultimo minuto - il nuovo governo Conte sostenuto da Movimento 5 Stelle, Pd e probabilmente anche LeU. Ma cosa succederà dopo il giuramento e l'eventuale fiducia? Innanzitutto bisogna vedere quanto dura questo governo. Se dura 6 mesi o un anno, sarà la garanzia per Salvini di sfondare alle prossime elezioni. Perchè questo governo dovrà affrontare le due "cambiali" da 50 miliardi quasi che dovremo coprire con la legge di bilancio del 2019 e quella del 2020. Saranno due leggi di bilancio di tasse e tagli, perchè bisogna coprire le clausole di salvaguardia per il 2019 (23 miliardi) e per il 2020 (29 miliardi) per evitare l'aumento dell'Iva. Inoltre bisogna ...

Brexit: Boris Johnson alza la voce ma in realtà la GB è spalle al muro

03/09/2019, 15:58 -
In questi giorni la Gran Bretagna sta affrontando una crisi democratica come non se ne vedevano da secoli (e non è un modo di dire), con il premier che decide di chiudere il Parlamento per impedire che i suoi piani sulla Brexit vengano ostacolati da un voto parlamentare. La motivazione adottata è interessante, perchè fa capire molto, se analizzata. Infatti Johnson dice: per trattare con l'Unione Europea ed ottenere un accordo sulla Brexit, io ho bisogno che sul tavolo ci sia il no deal, cioè l'uscita senza accordo. A cui si aggiunge un non detto: secondo Johnson (e i conservatori britannici che vogliono il no deal) l'uscita della Gran Bretagna dalla Ue danneggerà la seconda più di quanto ...

La crisi argentina: un problema di cui non si parla

02/09/2019, 15:56 -
E' un qualcosa su cui si parla raramente, anche sui giornali economici è difficile trovare più di un trafiletto. Eppure la crisi dell'Argentina non è poca roba. Soprattutto per quelle che sono le cause e l'andamento della crisi, che possono fungere da esempio (ovviamente da non seguire) per tutti gli altri Paesi. Probabilmente tutti ricorderanno la crisi economica che colpì il Paese negli anni '90, con la gente affamata che sfondava le saracinesche dei supermercati per rubare il cibo, nonostante le repressioni della Polizia. E il governo che fuggì dalla Casa Rosada (sede del governo argentino) in elicottero per non rischiare il linciaggio da parte della folla che circondava l'edificio. Bene, questo fu ...

Crisi di governo: piovono menzogne da tutte le parti

15/08/2019, 05:39 -
Inaspettatamente quindi siamo non solo in mezzo al caldo ferragostano, ma anche nel mezzo di una cladissima crisi di governo. Se uno volesse dare retta alle dichiarazioni dei politici, ci sarebbe da sciogliersi dalla commozione: sono tutti preoccupatissimi per il bene del Paese e dei cittadini, preoccupati che possano esprimersi liberamente con il voto e quindi contro chi vuole impedirlo. Mi scende la lacrimuccia. Ma, se si guarda ai fatti, la realtà è ben diversa. Appare evidente che a nessuno dei partiti e dei leader politici interessa nulla nè del Paese nè dei cittadini. Stanno solo cercando di capire come posizionarsi, politicamente, per aumentare il proprio consenso. E se questo impone giravolte e salti mortali... beh, tanto ...

Altre notizie