Editoriali / L'opinione

L'omicidio social di un giornalista sconosciuto: quando la verità è troppo scomoda
18/11/2019, 15:57

L'omicidio social di un giornalista sconosciuto: quando la verità è troppo scomoda

Una piccola premessa: questo editoriale è centrato su di me e su quello che mi sta succedendo. Quindi, se non vi interessa conoscere la mia situazione, potete anche chiuderla qui. Ma poichè sono in gioco libertà costituzionali, che domani potrebbero riguardare anche voi, forse è il caso di leggere. Come giornalista sono molto atipico. E' stato uno dei miei sogni sin da ...

Ilva e Alitalia, due esempi della mancanza di programmazione economica dell'Italia

13/11/2019, 15:52 -
In questi giorni ci sono due grosse questioni economiche in ballo: l'Ilva e Alitalia. Vediamo di esaminarle nei fatti. L'Ilva è contemporaneamente un enorme problema e una enorme occasione per Taranto. E' un problema per l'inquinamento, ma è una occasione perchè dà lavoro a 15 mila persone. L'Arcelor Mittal, società in parte di proprietà indiana e in parte di proprietà francese, ha sottoscritto un contratto di affitto con lo Stato italiano per la bonifica del sito e un investimento di 4,2 miliardi per aumentare la produzione. Ma in cambio voleva uno scudo penale, cioè una legge che garantisse loro di non essere perseguitati dalla magistratura in caso di inquinamento accidentale durante le ...

"Lancio di missili da Gaza verso Israele": la vogliamo smettere di raccontare balle?

06/11/2019, 15:51 -
Mi capita spesso di leggere sui giornali - le rarissime volte che parlano degli attacchi israeliani contro gli abitanti di Gaza - i titoli che iniziano così: "Lancio di missili da Gaza verso le città israeliane. Gli israeliani rispondono colpendo obiettivi terroristici di Hamas". L'ultimo caso un paio di giorni fa. Sarebbero stati lanciati 10 missili contro Sderot, una città israeliana. Testimoni? Nessuno. E' stato pubblicato un video che dovrebbe rappresentare i missili che arrivano e il sistema antimissile Iron Dome che li intercetta, ma si vedevano solo dei lampi nel cielo nero. Poteva essere qualsiasi cosa. Anche un video fatto in studio. Un missile - hanno riferito alcuni giornali - ha colpito una casa a Sderot ...

Il reddito di cittadinanza: è veramente un flop?

05/11/2019, 15:59 -
Un articolo di ieri apparso sulla Stampa ha nuovamente acceso la discussione sul reddito di cittadinanza. L'articolo sosteneva che a Pomigliano d'Arco ci sono 13 mila redditi di cittadinanza su 39 mila abitanti (in realtà c'era un errore, perchè il centro di lavoro di Pomigliano d'Arco serve 6 comuni per un totale di oltre 200 mila persone; errore fatto notare ieri dal Ministero in un comunicato e ammesso questa mattina dal giornalista) e che ha portato zero posti di lavoro nuovi. L'articolo era centrato sul comune campano perchè è quello dove è vissuto Luigi Di Maio. Ora, che i lavori ottenuti dai navigator fossero pari a zero era ovvio: la macchina burocratica è ancora ferma. E comunque i navigator non ...

Liliana Segre e Alberto Sed: quando la religione diventa garanzia di verità

04/11/2019, 15:44 -
Una volta si diceva: "Vero come il Vangelo". Oggi in Italia si dovrebbe dire: "Vero come quello che dice un ebreo". Perchè, per una strana alchimia, i mass media hanno deciso che essere ebrei significa dire sempre la verità. Non c'è alcun dubbio, non c'è nulla da controllare, non c'è nulla da verificare: sono ebrei, quindi idcono la verità. Lo abbiamo visto con Alberto Sed, morto sabato. E tutti i giornali hanno riportato il fatto che era un sopravvissuto dei campi di concentramento e hanno riportato una sua frase, in cui affermava che non poteva tenere un bambino in braccio perchè ricordava di quanto i nazisti lo costringevano a lanciare i neonati in aria per poi colpirli a fucilate. ...

La crisi economica sta arrivando e i governi acquistano oro

30/10/2019, 15:56 -
Quando si parla di una crisi economica, i libri la presentano sempre come una cosa improvvisa. Anche quella del 2008, viene presentata come un evento che capitò tra capo e collo all'improvviso. In realtà non è mai stato così. Ogni crisi economica ha avuto i suoi prodromi, solo che di solito vengono ignorati o sottovalutati. Ieri ho fatto l'esempio della crisi del 1929, in questo editoriale. Ma anche la crisi del 2008 aveva avuto i suoi allarmi. Io non sono certo Nostradamus, eppure nel marzo 2008 avevo fatto un editoriale in cui avvertivo il rischio di una crisi economica (anche se avevo limitato il discorso all'Italia) che sarebbe poi scoppiata dopo 6 mesi. E chiaramente, un governo, che ha mezzi enormemente ...

29 ottobre 1929, inizia negli Usa la Grande Depressione

29/10/2019, 16:06 -
Il 29 ottobre del 1929 è passato alla storia come "il giovedì nero": la Borsa di New York crollò e da lì iniziò quella che viene conosciuta come la crisi del '29 o la Grande Depressione. Ma pochi sanno quello che veramente successe e quali furono le cause di quella crisi. Ed è un peccato, perchè così si possono capire anche le crisi economiche successive e precedenti, compresa quella del 2008. Innanzitutto, bisogna dire che il crollo di Wall Street, di per sè, non fu così devastante. Ci sono stati crolli ben peggiori in seguito (quello del 1987 è rimasto nella storia) e nessuno di essi ha creato una crisi economica. Il fatto è che le crisi economiche non ...

Elezioni Umbria: un test nazionale o un episodio isolato?

28/10/2019, 15:57 -
Svolte le operazioni di scrutinio delle elezioni regionali in Umbria (compito non difficile, per una regione che non arriva al milione di abitanti), abbiamo un'altra affermazione della Lega di Matteo Salvini e di Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, che portano la loro candidata Donatella Tesei alla vittoria. E ovviamente, immediatamente dopo partono da una parte i festeggiamenti per assumersene il merito e dall'altra lo scaricabarile per non prendersi la colpa. Ma ha senso farlo? Cioè l'Umbria è da considerarsi un test nazionale? Oppure è solo una regione, per di più una delle più piccole d'Italia, che quindi ha un impatto relativo? La risposta è sì ad entrambe le domande. Anche se c'è ...

La sovranità monetaria: si continua a propagandare l'illusione

23/10/2019, 15:44 -
Continuano a circolare sui social network link che "spingono" verso la sovranità monetaria, mentre in TV personaggi come Bagnai e Borghi - sia pure con qualche distinguo dopo le ultime prese di posizione di Salvini che ha smesso di parlare contro l'euro - continuano ad affermare che l'euro ci danneggia e che l'Italia ha bisogno della sovranità monetaria. Già altre volte, in altri editoriali (per esempio questo e questo) ho esaminato quale suprema sciocchezza sia e quali guai economici porterebbe all'Italia. Considerazioni inutili, visto che mi sono state contestate come opinioni, dettate dall'errata conoscenza della materia o dai pregiudizi. Allora questa volta parliamo di fatti. Sperando che ovviamente almeno i fatti siano ...

La Russia è alla conquista dell'Italia tramite la Lega?

22/10/2019, 15:56 -
Interessante la trasmissione Report di ieri sera, in cui si è parlato dei rapporti tra la Lega e Mosca. Il risultato è desolante sia per la Lega che per chi li vota: in pratica, il partito che oggi è guidato da Salvini è un semplice burattino nelle mani della Russia. Ed è utilizzato per sfasciare l'Unione Europea e indebolire l'Italia, grazie al sovranismo. In realtà, che la Russia interferisca con la politica europea non è una novità. E' noto che c'è una vera e propria organizzazione che agisce tramite i social network. In questo l'Fsb (i servizi segreti russi, quelli che una volta si chiamavano Kgb) ha copiato da Israele che ha creato la sua struttura sin dal 2005 e che finanzia con ...

Altre notizie